Towards the Unknown

THE UNFOLDING OF THE MIGRANTS

Unknown #19

Luogo e anno dell'intervista   Foggia, 2015

 

Iniziali di nome e cognome   I.A.

Sesso   Uomo

Qual è il tuo paese di origine?   Camerun

Qual è la lingua del tuo paese di origine?   Francese

Quanti anni hai?   25

Dove abiti?   In Sicilia presso il Cara di Mineo

Sei in questo luogo tutto l'anno?   Praticamente tutto l’anno, eccetto che nei mesi estivi

Se ti sposti da qui perché lo fai e dove vai?   Sono venuto al Ghetto di Rignano/San Severo in cerca di lavoro

Di cosa si vive nel tuo paese di origine?   Petrolio, gas, agricoltura, allevamento, turismo…

Nel tuo paese vivevi in famiglia? Quanti eravate?   Si abitavo in famiglia, eravamo in 3, sono figlio unico

Hai conseguito un titolo di studio nel tuo paese di origine?   Ho frequentato la scuola superiore di saldatura dai 12 ai 19 anni

Quale era il tuo lavoro nel tuo paese di origine?   Non ho mai lavorato

Vorresti continuare a fare lo stesso lavoro in Italia?   -

Chi ti manca di più del tuo paese di origine?   La mia famiglia

Nel complesso in che condizioni vivevi nel tuo paese di origine?   Normali

Perché hai lasciato il tuo paese di origine?   Perché ho avuto dei problemi con la polizia, con i miei amici e la mia famiglia

Cosa ha significato per te lasciare le tue radici?   E' stato un grande shock

Chi ti ha parlato dell'Italia e magari suggerito di venire qui?   Nessuno mi ha suggerito di venire in Italia. Mi interessava solamente lasciare il mio paese e quando lo feci pensavo di restare in Africa

Come sei arrivato in Italia?   Un giorno sono stato messo in prigione in Libia con altre persone dalla polizia di frontiera di Zintan. Tutti i giorni ci portavano a lavorare, facevo il saldatore o a volte il muratore. Ogni sera un camion mi riportava in prigione insieme ad altri ragazzi. Passati 7 mesi ci hanno coperto il viso e condotto in riva al mare (non so dove fossimo), qui ci hanno costretti a salire su di un gommone. Eravamo più di 100 ed io volevo scappare. Mi hanno picchiato sulla schiena e ho perso sangue. Sono stato forzato a partire

Quanto tempo è durato il viaggio dal tuo paese di origine all'Italia?   Ho lasciato il Camerun nel 2013, l’anno dopo ero in Libia. Ho passato sei giorni in mare per raggiungere l’Italia. Siamo arrivati a Catania grazie a dei pescatori italiani che hanno contattato la Marina che ci ha recuperato

Che paesi hai attraversato per arrivare in Italia?   Nigeria, Niger, Algeria, Libia

Come è stata la tua esperienza di viaggio?   Ho avuto paura. Volevo solo lasciare il Camerun, sono andato in Nigeria dove sono rimasto un po', ma a causa di Boko Haram sono partito per il Niger. Poco dopo il mio arrivo c’è stato un attentato causato da gruppi ribelli provenienti dal Mali. Ho trovato della gente che andava in Algeria e li ho seguiti. Nel deserto sono morte due persone, il camion nel tratto tra Algeria e Libia si è fermato e le ha lanciate a terra. Ho lavorato come saldatore a Tamanrasset. Un giorno la polizia è venuta a controllare il luogo di lavoro e mi ha portato al commissariato perché non avevo i documenti in regola per restare in Algeria. Mi hanno fatto una carta secondo la quale ero tenuto a lasciare il paese entro 15 giorni. Sono quindi andato in Libia dove ho passato nove mesi lavorando

Quanto hai speso per venire in Italia?  Non lo so

Con chi sei arrivato in Italia?   Con quelli che erano in prigione con me, persone del Mali e del Gambia

Da quando sei in Italia?   Dal 2014

Cosa speravi di trovare in Italia?   -

Cosa ti piace dell'Italia?   Le persone

Cosa non ti piace dell'Italia?   Non c’è lavoro, le persone razziste, non c’è dignità per le persone nere. Quando sono nei pullman se non vado in fondo dove ci sono i neri e resto nella prima parte alcuni bianchi si coprono il naso

In quali città sei stato in Italia?   Catania, Foggia, Calabria, Messina, Napoli

Da quando sei in Italia chi ti ha aiutato maggiormente?   Una dottoressa di nome Elena, mi ha curato quando ero malato e avevo problemi morali

Qual è stata l'esperienza peggiore che hai vissuto in Italia?   Non ci si saluta quando si incrocia la gente per strada. Da noi si salutano tutti, quando si incontra qualcuno si dice Salam Aleikum

Cosa pensi di poter offrire a questo paese?   La mia personalità e la mia umanità

Sei consapevole di quanto sia importante il tuo lavoro per l'Italia?   Non lo so

Quali sono le cose che ti ostacolano in Italia?   La mancanza di documenti

Quali sono i tuoi punti di forza?   Coraggio e curiosità

Vorresti tornare nel tuo paese di origine? Subito o tra qualche anno?   Mi farebbe piacere ma non credo potrò. Il mio caso con la polizia non è chiuso.

Che lavoro fai qui?   Vivo al Cara di Mineo e non lavoro. Ho lavorato nella raccolta di pomodori nella provincia di Foggia solo qualche volta

Quanto dista il luogo dove lavori da dove abiti? Quanto tempo impieghi ad arrivare al posto di lavoro?   Dista circa un’ora andando in macchina.

Che orari di lavoro fai?    Comincio la mattina alle 6 e finisco verso le 3 (le 4) di pomeriggio. Ho una piccola paura per mangiare quanto ho portato con me

Riesci a mandare dei soldi alla tua famiglia rimasta nel tuo paese di origine?   No

La tua famiglia, rimasta nel tuo paese di origine, sa dove abiti e che lavoro fai qui?   Non ho mai sentito da tre anni

Sei qui con la tua famiglia (moglie, figli...)?   -

Se i tuoi figli abitano in Italia, gli hai insegnato la lingua del tuo paese di origine, solo l'italiano o entrambe?   -

Vorresti che la tua famiglia venisse in Italia?   Non ho più contatti con loro

Consiglieresti ai tuoi amici che abitano ancora nel tuo paese di origine di venire in Italia?   Restate in Camerun, è meglio

Come ti trovi con le persone di altri paesi che abitano dove abiti tu?   Bene

Se avessi una bacchetta magica cosa cambieresti della tua vita?   Vorrei cambiare l'immagine dell'Africa agli occhi del mondo. Vorrei che utilizzasse le sue ricchezze e non si facesse più derubare dagli occidentali

Di cosa hai più paura adesso?   Che una mattina mi svegli e debba tornare in Camerun

Cosa vuoi fare nella tua vita prima di morire?   Avere una famiglia

Cosa pensi degli italiani che cercano di aiutarti?   Ho imparato come nel viaggio che dappertutto ci sono i buoni e i cattivi

Di quale tipo di assistenza avresti bisogno oltre a quella che già ricevi?   Il Governo deve riconoscere i miei diritti, mi dia i documenti e la possibilità di svolgere il mio lavoro

Lascia un messaggio a tutti gli italiani   Gli italiani un giorno dovranno capire che gli africani che vengono qui non lo fanno per rubargli il lavoro