Towards the Unknown

THE UNFOLDING OF THE MIGRANTS

Unknown #18

Luogo e anno dell'intervista   Lampedusa, 2015

 

Iniziali di nome e cognome   K.M.H.

Sesso  Uomo

Qual è il tuo paese di origine?   Iraq

Qual è la lingua del tuo paese di origine?   Arabo

Quanti anni hai?   34

Dove abiti?   Roma

Sei in questo luogo tutto l'anno?   Sono qui da 7 mesi

Se ti sposti da qui perché lo fai e dove vai?   Ho richiesto asilo in Italia e quindi per il momento non mi sposto da Roma

Di cosa si vive nel tuo paese di origine?   Petrolio, agricoltura, bestiame, solfati, mercurio, turismo religioso (soprattutto nel sud dell’Iraq che è meta di molti pellegrini)

Nel tuo paese vivevi in famiglia? Quanti eravate?   Vivevo da solo, la mia famiglia abitava in un’altra casa

Hai conseguito un titolo di studio nel tuo paese di origine?   Ho conseguito una laurea in ingegneria civile all’università di Baghdad

Quale era il tuo lavoro nel tuo paese di origine?   Ingegnere civile, specializzato in acquisizioni. Lavoravo nel settore pubblico presso il Ministero delle Risorse Idriche

Vorresti continuare a fare lo stesso lavoro in Italia?   Si, ovviamente

Chi ti manca di più del tuo paese di origine?   Mio padre

Nel complesso in che condizioni vivevi nel tuo paese di origine?   Buone, avevo un lavoro e un appartamento

Perché hai lasciato il tuo paese di origine?   Nel 2014 sono stato avvicinato da delle milizie sostenute dal governo iracheno, una sorta di Mafia. Hanno tentato di corrompermi e io non ho ceduto. Dopo due giorni mi hanno sparato ad un braccio mentre mi recavo al lavoro e lo stesso giorno hanno bruciato la mia casa. Ho vissuto nascondendomi per due mesi e poi ho deciso di scappare ed ho lasciato il mio paese nell’Agosto del 2014

Cosa ha significato per te lasciare le tue radici?   Mi sentivo perso, come chi ha non ha più la sua casa

Chi ti ha parlato dell'Italia e magari suggerito di venire qui?   Non è stata una scelta, quando sono partito non conoscevo la mia destinazione, sapevo solo che sarei andato in Europa in un luogo sicuro. Questo è quanto mi aveva garantito l’uomo che ha organizzato la mia fuga dall’Iraq. Una volta ad Helsinki feci richiesta di asilo, ma essendo entrato per la prima volta nella Comunità Europea in Italia a Milano, la Finlandia in ottemperanza al trattato di Dublino del 2013, che prevede che la domanda la esamini lo stato dove il richiedente ha fatto ingresso nell’Unione, mi ha rimandato in Italia.

Come sei arrivato in Italia?   In aereo

Quanto tempo è durato il viaggio dal tuo paese di origine all'Italia?   5 mesi

Che paesi hai attraversato per arrivare in Italia?   Turchia (Istanbul), Italia (sono rimasto tre giorni a Milano), Ungheria (Praga), Svezia (sono rimasto circa tre giorni a Stoccolma), Finlandia (l’ho raggiunta dopo 10 giorni di viaggio da Baghdad e sono rimasto cinque mesi a Helsinki), Italia (Milano)

Come è stata la tua esperienza di viaggio?   Terribile, ero spaventato, ma avevo una sensazione che man mano proseguivo mi faceva stare meglio

Quanto hai speso per venire in Italia?   In totale ho speso 19000 $: 15 000 $ sono serviti per pagare l’uomo che mi ha fornito un passaporto falso e i restanti 4000 $ per coprire i costi dei viaggi, gli hotels, i taxi…

Con chi sei arrivato in Italia?   Sino ad Helsinki ho viaggiato con l’uomo che mi ha fornito il passaporto (un cittadino canadese che ha interessi di lavoro a Baghdad) e da qui ho proseguito il viaggio da solo  

Da quando sei in Italia?   Dal 18 Dicembre 2014

Cosa speravi di trovare in Italia?   Riavere la mia vita come le persone normali

Cosa ti piace dell'Italia?   Le persone, il Cenacolo, le lasagne, il gelato, la pizza margherita, gli spaghetti al ragù

Cosa non ti piace dell'Italia?   Mafia Capitale mi ha colpito. A causa del coinvolgimento della cooperativa che mi aveva preso in carico nel sistema di corruzione di Mafia Capitale feci solo 11 ore di corso di italiano (delle 150 che mi sarebbero spettate) e quindi non lo so né parlare né scrivere bene. Inoltre avrei dovuto ricevere il pocket money che viene erogato solo se dimostravo che frequentavo la scuola, cosa che non ho potuto fare

In quali città sei stato in Italia?   Roma, Milano, Lampedusa, Venezia, Bologna, Firenze, Treviso, Terni

Da quando sei in Italia chi ti ha aiutato maggiormente?  La Commissione nazionale per il diritto di asilo situata a Roma presso la Caserma S. Marcello. Mi è stata riconosciuta la protezione internazionale valida per 5 anni il 19 Luglio 2015 e lo stato di rifugiato. Sono in attesa del permesso di soggiorno per protezione sussidiaria

Qual è stata l'esperienza peggiore che hai vissuto in Italia?   Vivere cinque mesi a Rebibbia nel centro di accoglienza del progetto FER creato per i richiedenti asilo

Cosa pensi di poter offrire a questo paese?   Le mie conoscenze, la mia esperienza e capacità professionale sempre che me ne venga data opportunità

Sei consapevole di quanto sia importante il tuo lavoro per l'Italia?   Si lo sono perché la mia specialità è molto rara

Quali sono le cose che ti ostacolano in Italia?   Studiare la lingua, convertire il mio titolo di studio affinché venga riconosciuto e dopo aver anche ottenuto il permesso di soggiorno non mi è chiaro come trovare lavoro, manca un entità che si prenda cura dei migranti e dia loro opportunità per un trovare lavoro

Quali sono i tuoi punti di forza?   Ambizione, testardaggine, spirito di avventura, voglia di conoscere tutto, amore per la cucina

Vorresti tornare nel tuo paese di origine? Subito o tra qualche anno?   Se si potessi tornerei subito

Che lavoro fai qui?   Sono disoccupato

Quanto dista il luogo dove lavori da dove abiti?   -

Quanto tempo impieghi ad arrivare al posto di lavoro?   -

Che orari di lavoro fai?   -

Riesci a mandare dei soldi alla tua famiglia rimasta nel tuo paese di origine?   -

La tua famiglia, rimasta nel tuo paese di origine, sa dove abiti e che lavoro fai qui?   Si

Sei qui con la tua famiglia (moglie, figli...)?   No

Se i tuoi figli abitano in Italia, gli hai insegnato la lingua del tuo paese di origine, solo l'italiano o entrambe?   -

Vorresti che la tua famiglia venisse in Italia?   No

Consiglieresti ai tuoi amici che abitano ancora nel tuo paese di origine di venire in Italia?   No

Come ti trovi con le persone di altri paesi che abitano dove abiti tu?   Bene, mi piace avere scambi con persone straniere

Se avessi una bacchetta magica cosa cambieresti della tua vita?   Il presidente dell’Iraq

Di cosa hai più paura adesso?   Perdermi e non ritrovare la mia vita

Cosa vuoi fare nella tua vita prima di morire?   Creare una costruzione che faccia ricordare il mio nome alla gente

Cosa pensi degli italiani che cercano di aiutarti?   Sono amici e apprezzo quanto fanno per me

Di quale tipo di assistenza avresti bisogno oltre a quella che già ricevi?   Assistenza speciale (ad esempio programmi di formazione qualificanti per trovare un lavoro)

Lascia un messaggio a tutti gli italiani   L’Italia era un grande impero e spero si rialzi e diventa uno dei paesi più forti del mondo. Aiutate l'Italia a divenire di nuovo così

TOWARDS THE UNKNOWN.pdf