Book

  • 2005
  • 2005
  • 2005
  • 2006
  • 2006
  • 2006
  • 2006
  • 2006
  • 2006
  • 2009
  • 2009

Hajjāla

Dall'età di 12 anni, seguo la passione di mio padre, viaggio in svariati paesi africani (Algeria, Libia, Marocco, Tunisia, Mauritania, Tchad, Senegal) dove sviluppo profondo interesse e curiosità per l'esplorazione di luoghi remoti abitati da popolazioni, prevalentemente nomadiche, che conducono vite isolate dalla civiltà moderna. Condivido con questi gruppi la loro quotidianità, mi interesso alla loro cultura, usanze, problematiche e apprendo termini della loro lingua. Queste esperienze, volte a scoprire il senso profondo della vita, mi stimolano sempre a ridefinire me stessa, avvicinandomi a spiritualità e valori spesso dimenticati dalle società dette civilizzate. 

Racconto di un viaggio che feci con mio padre alla fine del 2009 in Mauritania. Partiti da Nouakchott, dopo aver superato Atar, ultima città prima del deserto, percorrendo piste iso­late arrivammo al villaggio di El Beyeed, rimanendone ancora una volta incantati. La narrazione riporta notizie e osservazioni su famiglie, bambini, stile di vita, natura, alimentazione, usi e costumi, animali. In questi luo­ghi isolati dove l’urbanizzazione e la cosiddetta civilizzazione non sono arrivate si incontrano per­sone ricche di umanità, semplicità e saggezza. Mi sono sempre interessata a tematiche sociali che racconto con le mie fotografie ed ora in questo libro dove rifletto anche sulle contraddizioni della realtà contemporanea. In questo momento storico (soprat­tutto considerata la migrazione di popoli africani verso l’Italia) mi sem­bra necessario divulgare informa­zioni circa la vita, i valori e la strut­tura sociale di queste popolazioni nomadi per poter risvegliare in noi occidentali sentimenti, emozioni e considerazioni necessarie alla risco­perta (o meglio alla scoperta) delle nostre anime e del profondo senso dell’esistenza. Il pensiero che mi ha accompagnata incessante­mente in questa esperienza e che permane tutt'ora è la considerazione che le persone che ho incontrato a El Beyeed e che conducono una vita in totale armo­nia con la natura ai miei occhi sono nettamente più felici di me e forse di molti altri uomini e donne.

Grazie per contattarmi direttamente se foste interessati all'acquisto del mio libro.